//Il Gruppo Mitas acquista LumineXence per un arredo urbano ecosostenibile

Il Gruppo Mitas acquista LumineXence per un arredo urbano ecosostenibile

Il mercato globale delle smart city è destinato sicuramente a crescere nei prossimi anni, per la necessità di gestire al meglio le risorse naturali limitate e la voglia sempre più crescente di sostenere l’ambiente. In una città intelligente un elemento fondamentale è sicuramente l’energia rinnovabile, necessaria per la diminuzione della dipendenza dalle fonti fossili e per la riduzione dei costi energetici.

In molti centri si sperimentano da tempo nuovi sistemi di illuminazione che cercano di ridurre al minimo i consumi e i costi di manutenzione. Tanto che pali ad energia solare o eolica sostituiscono i vecchi impianti grazie a progetti efficienti, i cui costi possono essere ammortizzati nel giro di pochi anni.

Il Gruppo Mitas ha acquistato LumineXence per poter proporre un arredo urbano ecosostenibile che si serve proprio dell’energia rinnovabile, fuori dai classici collegamenti. Le realizzazioni affidate all’architetto Giancarlo Zema si sviluppano attraverso un design artistico scultoreo e funzionale, per rendere anche l’arredo urbano attraente, oltre che funzionale. Il design sostenibile nell’illuminazione pubblica acquisisce infatti ad oggi una forte importanza, soprattutto per progetti di riqualificazione e sviluppo di moderni quartieri.

I progetti LumineXence lanciati sul mercato hanno come protagonisti le collezioni: Lotus, Pod e Corolla.

LOTUS
E’ un sistema modulare eco-sostenibile con tecnologia fotovoltaica ispirato ai fiori di loto, che consente di ottenere la massima luminosità grazie alle foglie regolabili a 360°. La turbina eolica genera energia anche di notte e l’illuminazione è garantita da lampade a led a grande potenza. Lotus è un punto di ricarica per le automobili elettriche ed inoltre il palo ha una videocamera integrata per la videosorveglianza che diventa intelligente grazie ad un display touch screen.

POD
E’ un sistema intelligente di illuminazione urbana ad energia solare in grado di generare oltre 65W. Oltre ad avere un circuito di videosorveglianza integrato nel corpo, il palo ha un display touch screen, perfetto per comunicare informazioni turistiche e per ricaricare gli smartphone. Ogni polo poi può essere equipaggiato di una presa, che consente alle auto di ricaricarsi e di pagare in modo semplice con bancomat o carta di credito.

COROLLA
Il corpo di questa struttura è composto da sei sezioni in alluminio, rivestite da superfici fotovoltaiche in grado di generare 1.2 kW di energia solare e da una turbina eolica ad asse verticale che può produrre fino a 1.5 kW. L’illuminazione è garantita da sei lampade a led, e Corolla è fornita di una telecamera di sorveglianza integrata.

By | 2019-03-05T14:36:23+00:00 marzo 5th, 2019|News|0 Comments